Panettone

ricetta delle sorelle Simili
ricetta originale + foto : http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=11991

tradotta per le mie amiche
ingredienti:pasta madre acqua farina di manitoba

primo giorno ore 18:30:si prendono 50 gr di pasta madre e si uniscono a 100 gr di farina e 50 gr di acqua tiepida (chiaramente per tutti i rinfreschi non aggiungiamo tutta l'acqua insieme ma ne lasciamo un pò fuori, la aggiungeremo se l'impasto la richiede, ma generalmente le dosi delle sorelle Simili sono molto precise)
il primo impasto lo facciamo in ciotola, poi passiamo sulla spianatoia
lavoriamo bene per 10 minuti e poi riponiamo la palla ottenuta a lievitare in luogo tiepido per 3 ore (io l'ho messa in forno appena scaldato e con la luce accesa) e poi un'altra ora a temperatura ambiente
dopo 4 ore
ne prendiamo 100 gr, aggiungiamo 100 gr di farina e 50 gr di acqua tiepida
lavoriamo una decina di minuti e poi formiamo un panetto corto e tozzo che andremo ad avvolgere in una tela molto robusta leggerissimamente infarinata e legheremo bene tipo salame
mettiamo poi in un tegame dove resti abbastanza compresso, copriamo con il coperchio e lasciamo riposare 8-10 ore
ci rivediamo domattina! ne vedem mine dimineata secondo giorno ore 9:00 andiamo ad aprire il nostro "salame"
fuori sarà seccato, andiamo ad aprirlo e vediamo che l'interno sarà una pasta morbida ma molto più compatta della precedente
procediamo quindi con il primo rinfresco della giornata, prendiamo 50 gr di questo lievito madre, aggiungiamo 100 gr di farina e 50 gr di acqua tiepida e procediamo al solito lavorando il composto per una decina di minuti e poi lo mettiamo a riposare 3 ore inluogo tiepido e una a temperatura ambiente. la pasta che avanza, quella non secca, la mettiamo da parte con l'altra ad "alimentare" la nostra pasta madre di base.
ci aggiorniamo tra 4 ore!
ore 13:30 secondo rinfresco della giornata: prendiamo 100 gr del precedente rinfresco, aggiungiamo 100 gr di farina e 50 gr di acqua tiepida, al solito lavoriamo una decina di minuti e mettiamo a riposare 3 ore in luogo tiepido e un'ora a temperatura ambiente
speriamo bene! a dopo.... speram sa fie bine... pe mai tirziu... ore 21:45
eccoci che inizia l'aggiunta degli altri ingredienti che saranno: 550 gr farina 130 gr zucchero 140 gr burro morbido 250 gr acqua tiepida 225 gr dell'ultimo rinfresco 6 tuorli d'uovo
iniziamo con aggiungere l'acqua tiepida ai tuorli d'uovo
sbattere un attimo
e aggiungere la farina e lo zucchero
amalgamare un pò e unire il lievito
iniziare la lavorazione nella ciotola e poi passare sulla spianatoia, lavorarla anche battendola, per 15 minuti, la pasta si trasforma in una palla elastica e compatta. aggiungere poi il burro ammorbidito
e lavorare una decina di minuti. all'inizio è... sconfortante... ma poi si ottiene una bella palla elastica e compatta. anche in questo caso la battiamo sulla spianatoia. una volta finita la lavorazione la mettiamo in un'ampia ciotola imburrata a lievitare in luogo caldo per 2 ore poi a temperatura ambiente per 10-12 ore
alla fine di questa attesa "dovrebbe" essere aumentata tantissimo di volume, 3-4 volte il volume iniziale
terzo giorno ore 13:00
andiamo a fare l'ultimo impasto. ingredienti: 270 gr farina di manitoba 140 gr burro morbido 80 gr circa acqua tiepida 25 gr latte in polvere 50 gr zucchero 350 gr uvetta sultanina 125 gr scorza di arancia candita a cubetti 125 gr cedro candito a cubetti 10 gr sale 10 gr miele 10 gr malto 6 tuorli d'uovo 1 stecca di vaniglia (usiamo solo i semini interni) tutto il primo impasto
mettiamo in una ciotola l'acqua, il latte in polvere, lo zucchero, il miele, il malto, il sale ed i semini della vaniglia, mescoliamo bene, uniamo la farina e dopo averla amalgamata bene iniziamo ad aggiungere il primo impasto
passiamo poi a lavorare sulla spianatoia impastando e battendo a lungo, mi si sono voluti una ventina di minuti... appena abbiamo l'impasto ben sodo ed elastico uniamo poco a poco il burro
e continuiamo a lavorare fino a che non avremo un impasto omogeneo
andiamo quindi ad aggiungere uvetta e canditi
dividiamo l'impasto in tre e mettiamo a lievitare in luogo caldo per 20' coprendo ogni impasto a campana
ecco come si presenta dopo 20'
andiamo a lavorarlo un pò attorcigliandolo leggermente. in pratica si impasta girando sempre la pasta dalla solita parte allungandola leggermente e ripiegandola sempre dal solito verso (almeno credo dalla spiegazioni, comunque io ho fatto così!) e andiamo, finalmente a metterle nelle nostre forme da panettone (da 750 gr) appoggiate comunque su una teglia perchè la carta non reggerebbe poi bene lo spostamento e rischiamo di rovinare la lievitazione
ed ora? le mettiamo a lievitare scoperte in luogo caldo e aspettiamo 3-4 ore o quanto basta a far arrivare la pasta al bordo della forma.... ora si che sono terrorizzata... speriamo bene!!!!
ore 19:30 sarà lievitato? siiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!
ho inciso a croce con un taglierino la pellicola sopra (dopo la cottura mi sono resa conto che ho affondato troppo....)
ed ho infornato a 180° per circa 40'. dal libro dovevano bastare 25'-30', ma a me non è bastato, ho dovuto prolungare un pò la cottura. dopo la cottura poi dovevano essere messi a testa in giù a raffreddare, ma non ho niente che faccia al caso (spiedini o ferri da calza), per cui spero che non succeda niente... e poi volevo farveli vedere.... gli ultimi due (li ho cotti separatamente uno per volta) li ho messi infilzati in spiedini,

in romana :

reteta originala + poze : http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=11991

ingredienti: pasta madre (reteta este aici : http://lacucinadicrista.blogspot.com/2007/01/pasta-lievito-madre-drojdia-naturala.html) se face din apa si faina de preferat Manitoba ( griu canadian)

prima zi ora 18:30 se iau 50 gr din pasta madre si se adauga 100 gr faina si 50 gr apa calduta (binenteles ca nu varsam toata apa odata ci lasam putin deoparte, o vom aduga dc aluatul o cere, dar cantitatlie surorilor Simili sunt foarte precise
primul aluat in facem in castron, apoi il punem pe planseta
framintam bine pt 10 minute si apoi lasam bila obtinuta sa se odihneasca intr.un loc caldut pt 3 ore ( eu am pus-o in cuptorul usor incalzit si cu lumina aprinsa ) apoi o alta ora la temperatura camerei
dupa 4 ore
luam 100 gr, adaugam 100 gr faina si 50 de apa calduta
framintam cca 10 minute si apoi formam o piinica scurta si indesata pe care o vom inveli intr.un servet mai gros , usor presarat cu faina si il legam ca pe un salam
il punem intr-o cratita unde sa stea destul de inghesuit ( comprimat ) , acoperim cu capacul si lasam sa se odihneasca 8-10 ore
a doua zi ora 9:00 deschidem salamul nostru
in exterior va fii uscat , il deschidem si vedem ca interiorul este o pasta moale dar mult mai compacta decit cea dinainte
Facem deci prima improspatare a zilei, luam 50 gr din aceasta drojdie naturala ( lievito madre), adaugam 100 gr de faina so 50 gr de apa calduta si apoi ca de obicei framintam aluatul pt vreo 10 minute apoi il lasam sa se odihneasca 3 ore in loc caldut si inca 1 ora la temperatura camerei . Aluatul care ramine , cea care nu este uscata , o punem separat cu cealalta ca sa “alimenteze” pasta madre a noastra .
Ne vedem peste 4 ore ore 13:30
a 2 a reimprospatare a zilei luam 100 gr din aluatul reimprospatat inainte , adugam 100 gr faina si 50 gr apa calduta, il framintam 10 min si lasam sa se odihneasca 3 ore in loc caldut si 1 ora la temperatura camerei ..( nota mea: cind zice loc caldut= cuptorul incalzit la 50 grade C , stins si lasat cu lumina aprinsa )
ora 21:45 iata si aluatul nostru dupa ultima improspatare
iata ca incepem sa adaugam si alte ingrediente care vor fii: 550 gr faina 130 gr zahar 140 gr unt moale 250 gr apa caldutza 225 gr din ultima coca improspatata
incepem prin a adauga apa calduta la galbenusurile de ou
le batem putin
adaugam faina si zaharul
amestecam putin si adaugam drojdia ( pasta / lievito madre )
incepem sa framintam in castron si apoi trecem pe planseta, framintam chiar lovind de planseta , cca 15 minute, aluatul se transforma intr-o bila elastica si compacta, adaugam untul moale
se framinta 10 min , la inceput e ... nu e placut... dar apoi se obtine o bila elastica frumoasa si compacta . Chiar si in acest caz lovim coca de planseta , odata terminata framintarea il punem intr.un castron larg si uns cu unt sa creasca , la loc cald cca 20 ore apoi la temperatura camerei pt cca 10-12 ore
la sfirsitul acestei asteptari ar tb sa fie crescuta mult in volum , 3-4 ori decit volumul initial
Sa speram , ne actuializam miine dimineata !!
A 3 a zi ore 13:00 Iata cum se prezinta coca noastra dupa 14 ore
acum facem ultima coca ingrediente: 270 gr faina de manitoba 140 gr unt moale 80 gr cca apa calduta 25 gr lapte praf 50 gr zahar 350 gr stafide 125 gr coaja de portocala cubulete , zaharisita 125 gr cedru zaharisit taiat cubulete 10 gr sare 10 gr miere 10 gr maltz ( e un lichid maroniu , se gaseste la magazinele cu produse biologice, si se foloseeste in mod normal la fabricarea piinii ) 6 galbenusuri 1 batz de vanilie ( folosim numai semintele dinauntru) tot aluat pregatit anterior

punem intr-un castron apa, laptele praf, zaharul, mierea, maltzul, sarea si semintele de vanilie si amestecam bine, adaugam faina si dupa ce am incorporat-o bine adaugam primul aluat
trecem apoi la framintat pe planseta , framintind si lovind de multe ori , cc a20 minute … imediat ce obtinem un aluat tare si elastic adaugam putin unt
si continuam sa framintam pina cind nu obtinem un aluat omogen
adaugam stafidele si fructele zaharisite
impartim aluatul in 3 si il punem la crescut la cald pt 20 minute acoperita
asa arata dupa 20 min incepem sa framintam mpletindu-l ( indoindu-l ... strimbindu-l ) usor. De fapt se framinta invirtind coca mereu de aceeasi parte, lungind-o usor si apoi indoind-o mereu pe aceeasi parte ( cel putin asa cred din exoplicatii , in orice caz eu am facut asa!)
si acum? Le punem sa creasca descoperite in loc caldut si asteptam 3-4 ore sau cit e nevoie ca aluatul sa ajnga la marginea formei ( nota mea.: forma e aia inalta de panettone)
ora 19:3 o fii crescut? Daaaaaaaaaaaa
am facut o cruce cu un cutter pe suprafata ( dupa ce s-a copt miam daty seama ca am taiat prea adinc... ) si am pus la cuptor l a180 ° C pt cc a40 min, din carte spuneau ca ajung 25-30 min , dar mie nu mi.-au ajuns, si am continuat coacerea. Dupa ce s-a copt trebuiau pusi cu capul in jos sa se raceasca , dar nu aveam cum ( bete de fricarui ... ) deci sper s anu se intimple nimic ... si apoi am vrut sa va arat si voua .... Ultimii 2 ( i-am copt separat , pe rind) i.-am infipt in frigarui ,
( nota mea .. tb sa stea atirnati cu capul in hjos, deci infigi frigaruile in ei si le faci sa se sprijine pe ceva mai inalt, in felul asta cozonacii stau atirnati cu capul in jos si nu se lasa cind se racesc)

Pasta (lievito) madre - Drojdia naturala

Pasta ( lievito) madre ricette delle sorelle Simil

pressa da : http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=10782

200 gr farina 00 o manitoba
90-100 gr acqua
1 cucchiaio d'olio
1 cucchiaio di miele

si riuniscono tutti gli ingredienti in una terrina aggiungendo l'acqua un pò per volta, quanta ne richiede l'impasto
si impasta a lungo fino ad ottenere un impasto ben sodo e lo mettiamo in un contenitore unto d'olio
copriamo o con della pellicola, con un piatto, o copriamo con un altro tegame a campana. lo facciamo riposare per 48 ore in un luogo tiepido.
a questo punto possiamo riamalgamare il tutto e riottenere una palla che sarà il nostro lievito madre (lievito naturale) che provvederemo a mantenere "viva" con i rinfreschi (specificati sotto!)
a questo punto possiamo tenerla in frigo e in pratica mantenendola bene avremo lievito naturale per anni.

le indicazioni per mantenerla:
la pasta deve essere "rinfrescata" ogni 2-3 giorni se la teniamo a temperatura ambiente e ogni 4-5 se la teniamo in frigorifero.il "rinfresco" viene fatto così: prendiamo per ogni 100 gr di pasta madre 100 gr di farina e 45 gr d'acqua e impastiamo tutto insieme.dopo il rinfresco la conserviamo come preferiamo, mantenendola viva appunto con i rinfreschi.prima dell'utilizzo è bene rinfrescarla almeno 2-3 volte fino a che la lievitazione si manifesterà in un "taglio ben fiorito" (cosa che a me almeno ora non è ancora successa, ma che avviene nel rinfresco della pasta che ho avuto da loro)l'utilizzo:al posto del lievito di birra nella panificazione, anche per la pasta per pizza.

un altra ricetta :

Primo giorno:
Ammalgamiamo 50 gr farina con 50 ml acqua
Secondo giorno:
Ammalgamiamo 100 ml acqua tiepida con 100 gr farina . Aggiungiamo l'impasto del primo giorno e ammalgamiamo per bene.
Lasciamo a lievitare per 24 ore coperta da pelicula transparente in una stanza.
Terzo giorno:
Ammalgamiamo 200 de gr farina conn 200 ml acqua tiepida.Aggiungiamo il impasto del giorno precedentee ammalgamiamo per bene.Lasciamo a lievitare per 12 ore coperta con la pelicula alla temperatura ambiente.
per mantenerla basta tenerla in frigo in un vaso chiuso e rinfrescarla una volta a 4-5 giorni

in romana:

Reteta Surorilor Simil

200 gr faina 00 o manitoba90-100 gr apa
1 lingurita ulei1 lingurita miere

facem un aluat varsind aoa inectisor doar cit e nevoie sa iasa un aluat taricel
punem aluatul ca o bila intr-un vas uns cu ulei si acoperit cu capac/folie transparenta sau o farfurie si lasam pt 48 ore intr.un loc la temoeratura constanta
am obtinut astfel drojdia natura “vie” pe care o putem improspata astfel:
- se reimprospateaza la fiecare 2-3 zile dc o tinem in dulap/camara sau la fiecare 4-5 zile dc o tinem in frigider
- pt fiecare 100 gr de drojdie naturala adaugam 100 gr faina si 45 ml de apa calduta si amestecam bine...
- inainte a o folosi prima oara e bine sa o reimprospatam de 2-3 ori

daca dupa 48 ore nu a crescut ii facem o prima reimprospatare si asteptam alte 48 ore dc nici dupa aceasta nu se intimpla nimic tb sa o aruncam

ca activator al drojdiei naturale putem sa folosim in loc de miere, o lingura de otet, iaurt, suc de fructe ( ideal este marul), suc de rosii

alta reteta

In prima zi:
Se amesteca 50 ml de apa calduta cu 50 de grame de faina
A doua zi:
Se amesteca 100 ml de apa cu 100 de grame de faina alba
Se adauga amestecul de dinainte si se amesteca bine.
Se lasa sa fermenteze 24 de ore acoperita cu pelicula transparenta la temperatura camerei.
A treia zi:
Se amesteca 200 de gr de faina alba cu 200 ml de apa.
Se adauga amestecul de dinainte si se amesteca bine.
Se lasa sa fermenteze12 de ore acoperita cu pelicula transparenta la temperatura camerei.
acum e gata ...
O puteti pastra intr-un vas inchis ermetic in frigider pt cca 4-5 zile, dupa care e indicat sa o reimprospatati cu procedeul scris pt a treia zi.

Cocchini - Fursecuri (bezele) din cocos



100 gr. di chiare d’uovo (circa tre uova) 100 gr. di zucchero 100 gr. di farina di cocco disidratata Mettere le chiare in un tegamino con lo zucchero a fuoco bassissimo e mescolare continuamente finché lo zucchero non si è completamente sciolto. Aggiungere il cocco mescolare bene e spegnere. Mescolare bene in modo che tutto il cocco si reidrati. Accendere il forno a 200° per 10 minuti mentre il cocco si reidrata. Mettere la carta da forno sulla teglia del forno e iniziare a disporre il composto con l’aiuto di un cucchiaino. Non metterli troppo vicino perché cuocendo aumentano di volume. Mettere in forno per 10/15 minuti, appena prendono colore togliere

in romana:

100 gr albus de ou ( cca 3 oua ) 100 gr zahar tos 100 gr cocos dezhidratat ( ras, din punga ) Se cintaresc mai intii albusele apoi in functie de cantitatea lor ( caci ouale pot fii mai mari sau mai mici ) se vor adauga si restul ingredientelor in cantitate egala . Albusul cu zaharul se amesteca intr-o cratita pe flacara d la aragaz la minim, se amesteca pina cind zaharul se va topi in albus. Se adauga cocosul si se da cratita de pe foc. Se amesteca bine de tot ... Va rezulta o compozitie cremoasa. Se incalzeste cuptorul la 200° C, adica usor peste mediu . Se pune in tava hirtie de copt si se aseaza cu lingurita movilitze de compozitie . Nu inghesuite caci mai cresc putin in tava . Mie mi-au iesit 2 tavi ( adica ce se vede in poza + alti 4-5 de i-am mincat deja ). Se da tava la cuptor pt 10 minute circa cau mai exact pina cind se rumenesc. Odata coapte dulciurile se ridica cu grija de pe hirtie ( vor fii usor lipite, dar se dezlipesc fara sa se rupa ) si sa fiti atenti caci atita vreme cit sunt calzi sunt crocanti pe afara si moi in mijloc. Cind se racesc se intaresc ca niste biscuiti .


Sardine sul letto di patate - Sardine pe "pat" de cartofi



10 sardine
2 patate
olio
sare, rosmarino, aglio, sugo di limone

le dardine pulite e aperte" a libro"
le patate tagliate a fette sottile
l'olio aromatizato con sale, rosmarino, aglio e limone

mettiamo sulla carta da forno nella teglia pe patate sopra le sardine e l'olio aromatizato

inforniamo per 15-20 minuti





in romana :





2 portii:
10 sardine
2 cartofi
ulei
sare, rozmarin, usturoi, zeama de lamiie

Sardinele se curata de solzi, se taie capul si se scoate sira spinarii impreuna cu toate oasele incepind de la coada spre cap, se trage sira spinarii cu 2 degete cu grija sa nu se rupa in 2 pestele. Se pun curatate si spalate in castron cu putin ulei si zeama de lamiie. In timpul asta se incalzeste cuptorul, se curata cartofii de coaja si se taie felii subtiri. Cartofii spalati se pun intr-un castronel si peste ei se toarna putin ulei aromatizat cu : sare, un catel de usturoi taiat si o crenguta de rozmarin ...Eu nu am pus usturoi ( dar noi suntem mofturosi). Se amesteca bine cartofii sa prinda gust de la ulei. Pe tava de la cuptor, peste hirtie de copt se aseaza in forma de petale de floare feliile de cartof iar peste ele sardinele . Se pot acoperi cu un alt strat de cartofi ( eu nu le-am acoperit). Se da tava la cuptor la foc mare pt 15-20 minute maxim .. de fapt depinde de cantitatea din tava ... dupa 10 minute verificati daca sunt cartofii copti si nu lasati prea mult ca sa nu se usuce pestele prea tare . Se poate face si cu hamsii sau cu fileuri din pestele preferat taiate mai mici .

Crepes ripiene in 3 colori - Rulouri de clatite cu diverse umpluturi

ingredienti :

crepes cotte nella teglia al forno, con 2 uova, farina e latte + acqua frizante q.b. .. Io con queste quantita faccio 20-24 crepes nella padella .. questa volta mi sono venute solo 5 per sbaglio,il numero giusto sono 6 in una teglia 22*22 cm

ripieno:
COLOR ROSSO:
- mortadella + prosciutto cotto+ una nocce di burro macinate nel robot
-ragu' di carne
- catrne in scatola

COLOR VERDE:
- spinacci o broccoli o bieta saltate nella padella con un fillo d'olio o burro, sale e nocce moscata

COLOR BIANCO:
- funghi ( porcini o champignon ) saltate nella padella con burro, parmiggiano o grana o altro formaggio con la besciamella... sale, pepe

facciamo l'impasto per le crepes, scaldiamo il forno, versiamo una parte del impasto sulla teglia con la carta da forno e inforniamo a fuoco alto per alcuni minuti, lo mettiamo su un canovaccio e lo facciamo coprire con un altro canovaccio o con altra carta a forno. Quando abbiamo finito di cuocare le crepes le facciamo riempire e arrotolare poi tagliare in 8 pezzi ogni rotolo , adaggiamo nella teglia per forno, e infornare per alcuni minuti prima di servire .


in romana:





Ingrediente :
- foi de clatite coapte in tava de la cuptor pe hirtie de copt , din 2 oua , faina si lapte + apa minerala cit e nevoie mie de obicei imi ies 20-24 clatite in tigaie ... de data asta mi-au iesit 5 foi pt ca am gresit si am facut una prea groasa ... deci ar tb sa iasa 6 foi ( sau poate si mai multe ... mai putine insa nu !) .
Dimensiunea tavii este : 22*22 ( masurat in interior acolo unde sta aluatul de clatite )

compozitia pt umplutura :
ROSIE:
- mortadela + prosciuto , macinate in robot si amestecate cu unt ....
- ragu, sos de carne
-carne de la conserva

VERDE: - frunze de spanac oparite si scurse sau numai inabusite in apa care o lasa frunzele - in lipsa de spanac merg si alte buruieni verzi ( broccoli, sau alte frunze ...) .. eu am folosit frunze de bieta ( adica un fel de sfecla )

ALB: - ciuperci taiate bucati sferturi sau jumatati depinde de marime sau taiate felii dc sunt porcini ( hribi ) , calite in unt cit o nuca si 1 lingura de ulei .... se adauga putina sare, piper si patrunjel tocat cind se da tigaia de pe foc... in plus parmezan sau grana sau alt cascaval ras

Se face aluatul de clatite , se incalzeste cuptorul la mediu , si se aseaza in tava hirtie de copt . Se toarna aluat de clatite pe hirtie dar maxim 1 -2 mm nu mai mult , cit sa acoperi bine hirtia sa nu ramina gauri .. se coace in cuptor pina se intareste clatita adica citeva minute bune... se scoate tava si se lasa clatita sa alunece pe servete de bumbac , se acopera cu alt servet ... in felul asta se mai coace in caldura ei , si nu se intareste .. va ramine maleabila ca sa o poti rula . Dupa ce se executa toate foile de clatita , si sunt toate ca un turn pe masa cu servete de bumbac intre ele ...( eu am folosit aceasi foaie de hirtie de copt mereu ... dc voi vreti puteti coace fiecare clatita pe alta hirtie ... ). Se ia fiecare clatita si se unge cu cite o umplutura , apoi se presara cu brinza rasa si se ruleaza. Rulourile se taie felii ( mie mi.-au iesit 8 felii din fiecare ) si se aseaza in tava de Jena / Pirex unsa cu putin unt sau ulei. Se aseaza un rind cu umplutura rosie, unul verde si unul alb ( steagul italiei dehhhhhhhhhh ) si se presara cu brinza rasa ... se pot pastra in frigider asa aranjate cu folie de aluminiu sau transoparenta pina cu vreo 20 min inainte sa serviti masa ( dc le pregatiti pt musafiri ).
Se pune tava neacoperita in cuptorul deja cald, se lasa doar cit e nevoie sa se topeasca brinza si sa se rumeneasca usor ...

Sbriciolata alla crema di arance - Sbriciolata cu crema de portocale


teglia : 24 x 30 cm
Ingredienti per l'impasto:
400 gr farina
125 gr burro
150 gr zucchero
2 uova
1bustina lievito per dolci
aromi ( vaniglia , buccia di limone o arancia)

crema :
200 gr zucchero
4 tuorli
100 gr burro
buccia di 2 arance
succo di 2 arance
4 cucchiai farina
400 ml latte
al posto delle aance va bene anche limone pero sra la crema al limone alla fine

Crema :zucchero+ tuorli+ burro+buccia grattugiata d'arance + farina+ succo d'arance... ammalgamato tutto in una pentola al fuoco basso fino quando diventa una crema . lasciamo a raffreddare

l'imapstol:
* farina+ lievito+aromi+burro
* aggiungiamo e uova .. e impastiamo una frolla
* 2/3 del impasto sbricciolato lop mettiamo nella teglia
* versiamo sopra la crema e io ho messo in alvuni posti nutella
* mettiamo sopra il resto del impasto sbricciolato e inforniamo a 180°C per 30 minuti



in romana:

in traducere libera .. farimitzata
Una dintre cele mai usoare prajituri italiene. Seamana mult cu prajitura din aluat ras sau farimitzat care se face si pe la noi . Umplutura sa ii zicem tipica / originala ar fii din urda ( ricotta ), insa exista si alte variatiuni pe tema data : cu crema, cu mere, cu .... ricotta si crema , cu ricotta si mere ( asta mie imi place cel mai mult) ... merele sunt rase sau taiate marunt si calite putin ca pt placinta clasica ... si dc puneti mai multe feluri de umpluturi le asezati in straturi

Gata cu vorbele sa trecem la fapte...
dimensiuni tava : 24 x 30 cm
Ingrediente pt aluat:
400 gr faina
125 gr unt
150 gr zahar
2 oua
1 plic praf de copt
arome ( vanilie , coaja de lamiie , portocala rasa ... dupa gust)

crema :
200 gr zahar
4 galbenusuri
100 gr unt
coaja rasa de la 2 portocale
sucul de la 2 portocale
4 lg faina
400 ml lapte in loc de portocale se pot folosi lamii si iese crema de lamiie ...

Crema de portocale:
zaharul+ galbenusurile + untul + coaja de portocala se freaca spuma , se adauga faina, apoi sucul de portocale si laptele ... se amesteca cu telul para si se aseaza cratita pe foc, la flacara mica. Se amesteca destul de des ca sa nu se lipeasca si cind incepe sa bolboroseasca precum vulcanii noroiosi si arata ca o ciulama e gata... Se lasa deoparte si se prepara aluatul...
Aluatul:
* se freaca faina amestecata cu praful de copt+aromele, zaharul si untul pina devine totul ca un nisip
* se adauga ouale si se continua sa se amestece fara sa incercati sa faci un aluat compact , numai cu degetele farimitzind si frecind o mina de cealalata .Daca aveti miinile calde va spalati pe miini cu apa rece si va stergeti inainte de a incepe aceasta operatiune ( care este mai greu de explicat decit de executat)
* 2/3 din aluat asa farimitat se rastoarna in tava pe hirtia de copt
* deasupra se toarna cu lingura crema si eu am pus din loc in loc nutella .
* se rastoarna peste crema restul de aluat si se da la cuptor la 180°C PT 30 minute circa

Pane ciabatta (simil) - Paine ciabatta ( ricetta modificata)


La mia ricetta non e proprio la vera ricetta per fare la ciabatta .. l'ho modificato ..

Ingredienti per fare 2 pezzi di pane ( altezza 4 cm, lungheza 20 cm e larghezza 10 cm una):
farina : 650 gr ( 50 per fare arrotolare il impasto )
lievito di birra : 10 gr + miele o zucchero (faceva freddo nella mia cucina pero d'estate i 5 gr di lievito di birra bastano)
acqua : 300 ml
sale : 1 cucchiaino

Sciogliere il lievito in un po' d'acqua insieme alla puntina di zuccheroo miele e lasciare riposare per una decina di minuti, finchè non appare una leggera schiuma in superficie. In una ciotola grande aggiungere la farina e il sale. Fare un buco al centro e iniziare ad aggiungere gradualmente il lievito sciolto in acqua e l'acqua supplementare, mescolando bene. Continuare a mescolare fino a quando l'impasto non abbia pre so una certa consistenza:rovesciare quindi sul tagliere e impastare con maggiore energia fino a quando l'impasto non si presentera' liscio ed elastico (rimanendo, comunque, un po' appiccicoso). Disporre quindi l'impasto in una ciotola, coprirlo con un canovaccio di cotone e lasciarlo lievitare.
Rovesciare quindi l'impasto su un piano di lavoro spolverizzato di farina e dividerlo in due parti uguali. Aiutandosi con una spatola - o con un coltello grosso, in mancanza di questa - formare la ciabatta dando all'impasto la forma di un rettangolo lungo e stretto e spolverizzare abbondantemente di farina.
Prendere quindi uno strofinaccio spolverarlo bene di farina, e sistemarvi sopra la pagnotta cruda. Spoverizzare bene di farina e lasciare riposare.
Accendere il forno e portarlo al massimo della temperatura. Infornare quindi le ciabatte. Dopo circa 15 minuti, abbassare un po' la temperatura e portare a cottura. Una volta sfornate, farle spenellare con acqua fredda e poi raffreddare coperte di un canovaccio su una gratella.
Nell basso del forno mettiamo una ciotola con acqua e a volte facciamo spruzzare acqua nel forno ...


in romana:


Tipul asta de piine in Italia s-ar numi ciabatta . A mea nu e chiar reteta standard din cauza asta nu o pot numi asa .. e o variatiune pe aceeasi tema ... nu e ceva nemaipomenit de complicat

Ingrediente pt 2 piinici inalte de 4 cm , late de 10 cm si lungi cam de 20 cm :
faina : 650 gr ( 600 in aluat si 50 folositi la rostogolit aluatul inainte de coacere )
drojdie de bere proaspata 10 gr lichefiata in putin zahar sau miere ( eu am pus 10 gr pt ca in casa sunt 19 grade ... dar dc era vara sau in camera temperatura era de 22-24 atunci 5 gr de drojdie erau arhisuficienti )
apa : jumatate din cantitatea de faina
sare : 1 lingurita rasa ( sarea am amestecat-o in faina de la inceput .. asa fac mereu cind nu uit sa pun sare .. )
peste drojdia lichida se adauga apa si apoi faina, se framinta citeva minute cit sa se omogenizeze bine nu se bate in disperare ca tot acolo se ajunge .
Aluatul asa cum este in castron ( sa fie un castron mare .. ) se acopera cu un servet de in / bumbac sau se pune intr-o punga de plastic si se leaga la gura ... se lasa la crescut departe de surse de caldura sau de curent ( ala de la geamuri sau usi ...nu va ginditi la prize ) , cel mai bine ar fii intr-un dulap inchis . Cind aluatul a crescut .. se incalzeste cuptorul la maxim. In vremea asta aluatul cu grija eu l-am impartit in 2 si pe planseta presarata cu faina am pus cu grija fiecare bucata de coca careia i-am dat forma lunguiata , am rostogolit coca in faina sa se pudreze bine si am pus piinile in tava de cuptor aia plata nu adinca presarata cu faina sau pe o bucata de hirtie de copt...am acoperit piinile cu stergarul si am lasat sa mai creasca usor cit s-a incalzit bine cuptorul... cind am pus piinea am lasat putin la mediu- maxim caldura , apoi am micsorat usor temperatura in cuptor ... Important .. pe fundul cuptorului am pus o cratita ( atentie sa fie una urita sau de fier ca dc ramine fara apa ii sare smaltul si o stricati ) cu apa .. apa se va incalzi si va forma ceva aburi in cuptor care va functiona si a coace piinea cam ca un cuptor cu lemne !! ... Din cind in cind adica mai pe la sfirsit , cind piinea era aproape coapta am aruncat pe peretii cuptorului cu polonicul ala mic de clatite apa rece ... atentie sa nu stingeti flacara din greseala ... si am inchis repede usa sa ramina aburii acolo peste piinea care se cocea.... Cind e gata piinea va avea o coaja groaa si buna .. crocanta .... ultimele minute se pune piinea cu fundu' in sus si se mai lasa la ciopt sa nu ramina cumva umeda ... Cind se scoate din cuptor se unge cu pensula uda de apa rece si scuturata bine , pe fata piinii care se va colora usor ... o sa vedeti cum se bronzeaza ... si apoi se lasa sa se raceasca usor acoperita cu stergarul si la loc retras ...

Ultimi commenti